Bubble tea e tapioca a Bologna

Si chiama «bubble tea», ma non è un tè frizzante. Ha al suo interno delle sfere, bolle appunto, che sono fatte di tapioca e si possono masticare. Si tratta semmai di una delle mode del momento: fatta con un ingrediente evergreen come la tapioca. Che cos’è? Presto detto: si tratta di un derivato della manioca, una radice che per molte popolazioni dell’Africa e del sud America rappresenta un’importante fonte di carboidrati. La manioca non contiene glutine e la sua farina è utilizzata sia per la preparazione di molte ricette sia per la produzione di cosmetici, colle e saponi.
La manioca al naturale è tossica, ma essiccata o cotta in un certo modo può essere tranquillamente cucinata e consumata.

Per ricavare la tapioca dalla farina di manioca si grattugia e si macina la radice di manioca lavata e sbucciata, poi la si strizza ripetutamente lavandola con acqua fresca. Scaldando l’amido su piastre di ferro bollenti si ottengono le minuscole palline glutinose, quelle che si trovano in commercio e che sono vendute appunto come tapioca.

In genere la tapioca è utilizzata come addensante perché, una volta immersa in acqua, diventa leggermente gelatinosa. Ecco perché una delle ricette più famose a base di tapioca è il budino.
Si prepara ammollando in acqua fredda 60 gr di perle di tapioca per poi sciacquarle e immergerle in 370 ml di latte bollente profumato con semi di vaniglia e zuccherato. 
Una volta freddo, questo composto può essere accompagnato con frutta fresca e servito in piccole ciotole come un budino.
Oltre che come dolce, la tapioca è spesso utilizzata durante lo svezzamento dei bambini all’interno delle prime pappe.

Il Bubble Tea è una bevanda molto apprezzata nel panorama di Tokyo e attualmente sta godendo di molta popolarità anche qui in Italia. La bevanda originale costituita da thè aromatizzato, spesso mescolato con latte e zucchero nelle varianti, tipicamente abbellito poi e servito con tazze o bicchieri riempiti di tapioca. La bevanda cult della tradizione asiatica è, insomma, resa particolare dalla tapioca: un tubero originario del Sudamerica dal colore nero e dal sapore intenso. Il luogo migliore dove degustarla? Il Green Caffè, punto di riferimento per Bubble Tea e Tapioca a Bologna. Il drink può essere accompagnato da molteplici aromi e sciroppi che daranno un aspetto allegro e divertente alla bibita. Le palline possono essere trasparenti e ripiene di sciroppi cremosi e dolcissimi oppure nere di tapioca, pronte ad esplodere sul palato e ricaricarvi dopo una lunga giornata di lavoro.