Come scegliere gli elettrocanali?

Se vi trovate in fase di ristrutturazione o avete una casa nuova da arredare, è importante sapere che i dettagli possono fare la differenza. Mentre un tempo le placche elettrocanali non avevano molta rilevanza, specialmente negli ultimi anni sono diventate dei dettagli di stile, destinati ad accrescere la bellezza e la funzionalità di ogni ambiente. Le placche per interruttori vengono realizzate con materiali differenti (quali legno, metallo, oppure reflex, tecnopolimero e molto altro ancora), in diverse forme e colori. La scelta delle placche dipende anche dal gusto con il quale hai arredato la casa. Ad esempio se è uno stile moderno, sicuramente le placche colorate o in avorio, possono essere molto adatte.

La compatibilità della placca con il supporto è fondamentale perché ogni marca produce vari modelli e ogni modello ha un suo supporto e una sua placca specifica. Scegliere le placche elettrocanali significa avere ben presente che impronta dare alla propria casa: se si vuol giocare sui contrasti tra le varie stanze, oppure optare per un modello unico, sceglierle in plastica o optare per il policarbonato in linea con lo stile vintage dell’arredamento della casa. Oltre ai formati rettangolari, si possono scegliere placche ovali, con bordi smussati, ultra slim, rotonde, ovali e persino a scomparsa.

Quest’ultime, dette anche a filo muro, hanno una mascherina di copertura scorrevole, rendendole invisibili quando non vengono usate. Le placche di copertura per gli interruttori, chiaramente, oltre il lato estetico hanno una specifica funzione: quella di proteggere i fili e le placche elettrocanali al di sotto. Lo scopo è quello di evitare che avvenga una cattiva trasmissione del segnale, o per la TV o per la connessione. La scelta finale è soggettiva in quanto deve corrispondere al gusto personale, e a quello che abbiamo voluto dare alla casa. Le placche si trovano a prezzi accessibili a tutti, e quindi coprono un range davvero molto elevato.