Che cosa sono le pompe oleodinamiche ad ingranaggi esterni?

Le pompe oleodinamiche ad ingranaggi esterni sono uno dei componenti maggiormente impiegato nei moderni impianti oleodinamici. Le pompe oleodinamiche uniscono in sé caratteristiche di versatilità, resistenza, lunga durata. La semplicità nella costruzione permette costi d’acquisto e di manutenzione contenuti. Le pompe oleodinamiche ad ingranaggi esterni consentono di ottenere elevati rendimenti volumetrici anche ad alte pressioni di funzionamento, basso livello sonoro e sono caratterizzate da un’elevata durata grazie al sistema di bilanciamento dei carichi sulle boccole di guida.

Sono suddivise in tre gruppi dimensionali, con cilindrate rispettivamente fino a 9,1 – 27,9 e 87,6 cm3/giro e con pressioni di esercizio fino a 250 bar (standard) e fino a 310 bar (versione per alte pressioni H). Sono disponibili con senso di rotazione destro, sinistro o reversibile e con albero di uscita conico (in esecuzione standard). Le pompe oleodinamiche ad ingranaggi esterni sono inoltre disponibili nelle versioni multiple, combinabili in gruppi multiflusso, con sistema di trasmissione del moto tra i vari elementi a connessione scanalata, garantendo la possibilità di trasmettere elevate potenze.

Generalmente queste pompe oleodinamiche ad ingranaggi sono composte da una coppia di ruote dentate supportate da due boccole di alluminio, un corpo, una flangia per il fissaggio e un coperchio di chiusura. Sull’albero della ruota conduttrice sporgente dalla flangia è montato un anello di tenuta a doppio labbro, trattenuto nella propria sede da un anello elastico di bloccaggio.

Il corpo è un profilato costruito in una speciale lega d’alluminio ad alta resistenza e ottenuto attraverso processo di estrusione, flangia e coperchio sono invece fusioni in ghisa sferoidale; il tutto per poter garantire minime deformazioni anche se sottoposti ad alte pressioni, sia in continuo, sia in intermittenza, sia di picco. La corretta progettazione del profilo del dente e la realizzazione di buone geometrie concorrono all’ottenimento di bassi livelli di pulsazione e rumorosità della pompa durante il funzionamento.