In che modo si crea una notizia? 

Giornalismo significa individuare, negli accadimenti, l’evento meritevole che può diventare una notizia degna di un quotidiano La notizia non ci è data nei fatti. Non esiste in sé e per sé. Notizie e fatti sono due elementi diversi. Solo i fatti esistono. Le notizie si creano. Una notizia è un evento dei tanti che ci circondano, che suscita abbastanza attenzione da essere scelto da un giornalista che poi lo trasforma in un testo scritto.

In questo processo di trasformazione l’evento, di cui il giornalista ha raccolto diverse informazioni, viene ricostruito ed alcune parti sono accentuate, altre sono solo menzionate, altre ancora vengono cancellate del tutto. Diciamo che un fatto prende la valenza di notizia se possiede una o più delle seguenti caratteristiche: 

  • la carica di novità e la singolarità che ha di per sé stesso; 
  • l’importanza pratica che assume per la gente; 
  • le possibili conseguenze; 
  • la vicinanza fisica o anche semplicemente psicologica con le attese dei lettori; 
  • la possibilità di far leva sulle emozioni e di creare un senso di attesa; 
  • lo sviluppo che un avvenimento promette; 
  • il carattere di esclusiva. 

Dunque ogni notizia è una rappresentazione personale di un evento reale, prodotta da un giornalista, che non sceglie solo cosa scrive, ma anche come lo esprime. Nel giornale online www.siciliareporter.com queste sono impostate in modo tematico (un tema per ogni pagina: esteri, interni, cronaca ecc.), tranne la prima pagina che rappresenta una specie di sommario delle notizie che si leggeranno poi nelle altre pagine.

Una notizia che si riferisce ad un fatto spettacolare, raro e bizzarro, stimola più la curiosità che considerazioni serie. L’evento viene presentato in modo più drammatico di quanto sarebbe stato comunicato da un’esposizione pura dei fatti. Il “come” della rappresentazione è più importante del “cosa” e il lettore è incline a considerare la notizia, per quanto crudele e triste, uno spettacolo divertente.